Wang Han Zhi

WangHanZhi-largeWang Han Zhi ha iniziato a praticare Baguazhang a Shangai con il padre, il M° Wang Zhuang Fei.

Grazie alle sue innate capacità intellettive, al duro allenamento, allo studio dello Zhou Yi (anche noto come Yi Ching o libro dei mutamenti) e all’applicazione pratica sul campo è riuscito a maturare un’eccezionale abilità. Per questo motivo lui e suo padre vengono riconosciuti come “i due re del Bagua Zhang”.
Wang Han Zhi non eccelle solo nelle arti marziali, ma anche nella letteratura, nel Yi Jing, (nella sua interpretazione divinatoria) nel Feng Shui, nella calligrafia cinese, nella pittura e altro ancora. Al giorno d’oggi incontrare un artista così completo è veramente raro e, specie nell’ambito delle arti marziali, pochissime sono le persone comparabili al suo livello.
Agli inizi degli anni ‘80 si recava a Macao con l’intenzione di confrontarsi con avversari al pari del suo livello sfidando diversi famosi maestri di arti marziali locali. Questi si rivelavano non alla sua altezza e ciò colpì l’opinione pubblica macaense, al punto che il principale studio televisivo locale gli dedicava un reportage chiamato “Wang Han Zhi  – Grande maestro delle arti marziali” .Video che riprende il Maestro durante i momenti di allenamento marziale e di studio delle arti di cui sopra.
Nel 1985 veniva invitato a Singapore per una tavola rotonda sulle arti marziali, era un’occasione particolare perché il Maestro permetteva a chi volesse persino di sfidarlo.
Tre anni dopo, il giornale più rilevante di Macao gli pubblicava un servizio che riconosceva le sue abilità sia nel campo delle arti marziali che nella letteratura. Un articolo che a Singapore e Malesia prendeva intere pagine sotto il titolo “La riscoperta del Secolo”.
Nel 1986 Wang Han Zhi veniva invitato negli USA per incontrare grandi maestri del posto, lì confermava la sua fama conquistandoli con la sua abilità. A New York gli dedicano diverse conferenze stampa dove ottiene l’onorevole nomina di Huan Yu Chen Xiong (letteralmente il più forte della galassia) e diversi giornali cinesi scrivono di lui come il Re delle arti marziali. A complemento The NY Oriental Wu Shu Institute lo insignisce del titolo di presidente d’onore e consulente tecnico.
Nel 1999 grazie ai grandi risultati ottenuti a livello internazionale viene annoverato fra le persone culturalmente più considerevoli al mondo.
In questi anni Wang Han Zhi è a capo del Fen Han Meng, portando avanti l’impegno di far conoscere al mondo il Bagua Zhang. Ha incanalato le sue conoscenze in precise teorie al fine di identificare lo stile originale in un’epoca in cui, nel merito, tutto sembra essere poco chiaro e grazia a questa iniziativa mira ad orientare i praticanti al fine di apprendere e migliorare con coscienza.
L’impegno e il lavoro con cui Wang Han Zhi continua a tramandare e divulgare il Bagua Zhang viene apprezzato e riconosciuto anche al di fuori di questo stile ed è un motivo di orgoglio di cui andare indubbiamente fieri.